Agrigento

Pietre pregiate, vibranti di luce, montature classiche, per le donne del futuro. L’energia verde della natura incendia i nostri smeraldi di infinite sfumature cangianti.

AGRIGENTO

Fin dall’antichità si tramanda che lo smeraldo sia la pietra per eccellenza capace di stimolare sentimenti positivi: compassione, speranza, lealtà, bontà, amore incondizionato. L’energia che scaturisce dalla sua luce verde risveglia il chakra del cuore ed eleva le percezioni a una forma di amore cosmico, sconfinato.

Ci piace immaginare di poter vedere questa energia che vibra tutt’intorno, permeando ogni cosa, e assume forme a volte tangibili, altre ineffabili, soprattutto in certi luoghi, dove il tempo si è cristallizzato e la natura ha avvolto le vestigia di antiche civiltà, ammantandole di un’eternità verde e rigogliosa.

Pensiamo ad Agrigento, alla Valle dei Templi, alle rovine della splendida Akragas, una delle colonie greche più importanti della Sicilia. Pensiamo alla storia che si fonde con un paesaggio naturale di sconvolgente bellezza, colline ammantate di ulivi centenari, che degradano dolcemente verso il mare, in un rimescolarsi di infinite sfumature di verde cangiante, al quale a primavera si aggiungono il bianco e il rosa dei mandorli in fiore.

In questa valle ridente gli dei si davano convegno, e le loro antiche dimore ancora si ergono maestose, emergendo dalla vegetazione lussureggiante, marmo candido intorno al quale i rampicanti hanno intessuto arazzi sontuosi, antiche pavimentazioni dove i fichi d’india fanno esplodere al sole i loro frutti succulenti.

E in lontananza il mare, seta palpitante, onde simili al dorso di una creatura ancestrale, coperta di squame verdi e argentee, che si snoda da millenni a custodire quest’angolo sospeso nel tempo.

I nostri gioielli della linea Agrigento sono come questa terra baciata dal sole, lambita dal mare, ricca di una storia antica che la natura ha sposato in una mistica unione. Pietre pregiate, vibranti di luce, montature classiche, ma che ammiccano sempre alla modernità, al design di tendenza.