Firenze

Gemme preziose, incastonate in montature che ne enfatizzano la luce e la purezza. Frammenti di cielo, ricordi di mare, racchiusi nello splendore blu degli zaffiri.

FIRENZE

Lo zaffiro è una pietra intrisa di potere spirituale, portatrice di saggezza, simbolo di regalità e favore divino. Nell’antichità si pensava che essa permettesse di elevarsi a livelli più profondi di coscienza per accedere a una maggiore comprensione di sé e perfino per ottenere il dono della profezia.

Una pietra preziosa legata alla mente e ai suoi incredibili poteri, e questa è la prima delle ragioni per cui abbiamo voluto associare la nostra linea Pietra blu alla città di Firenze, culla dell’Umanesimo e del Rinascimento italiano. Nessun’altra epoca ha mostrato fin dove potesse elevarsi lo spirito umano, la sete di conoscenza, la sensibilità artistica, nessun’altra città ha mai potuto vantare altrettanti artisti, letterati, poeti, uomini che hanno arricchito il mondo di capolavori unici, inimitabili. Pensiamo a Giotto, a Leonardo, a Michelangelo, a Brunelleschi, a Botticelli, a Dante, Petrarca, Boccaccio solo per citarne alcuni.

E pensando alla Divina Commedia, ecco la seconda ragione della nostra scelta, quel “Dolce color d’oriental zaffiro” con cui Dante descrive il cielo nel primo canto del Purgatorio. Chissà se era il cielo di Firenze quello a cui pensava, mentre scriveva questi versi il sommo poeta, quel cielo dalle infinite sfumature di luce, che racchiude come una cupola di cristallo terso una delle città più belle e ricche di tesori del mondo.

Di certo ci pensiamo noi, che abbiamo voluto vedere in questo gioiello del Rinascimento lo scenario ideale per le nostre creazioni d’oreficeria, per i nostri zaffiri. Gemme preziose, incastonate in montature realizzate appositamente per enfatizzarne lo splendore e la purezza. Monili unici, come il cielo di Firenze, come la sua storia, la sua cultura, la sua poesia, la sua arte.